È forse la più maestosa e grande villa di tutta la riviera, con le sue 36 stanze. Fu costruita sul lungomare di Viareggio dall’architetto Giuseppe Quaroni nel 1929 per conto del barone Alberto Carlo Blanc, appartenente da una nota famiglia patrizia romana.

Erano gli anni in cui la nobiltà della Capitale amava spostarsi in vacanza in Versilia. La villa è stata realizzata seguendo i dettami del rinascimento fiorentino, ma con riferimento alle dimore patrizie della campagna romana.

La villa ospitò, anche nel Dopoguerra, Edda Ciano Mussolini, amica di famiglia dei Blanc. A fine anni Sessanta andò a vivere nella villa Delia Scala, la più famosa soubrette italiana del Dopoguerra.

Tratto da “Versilia ville e Storie”, Il Tirreno, anno 2015 (Foto: Riccardo Bianchi)